La Commissione Europea ha inaugurato una quarta e nuova fase del meccanismo di scambio delle emissioni, che inizierà nel 2021 e proseguirà fino al 2030 (c.d. fase 4 dell’EU ETS).
Nel prossimo decennio lo strumento EU ETS dovrà, infatti, dimostrare un impatto misurabile contro il cambiamento climatico e, entro il 2030, i settori interessati dal sistema di scambio di quote di emissione, dovranno ridurre le proprie emissioni del 55% rispetto ai livelli del 1990, raggiungendo la neutralità climatica nel 2050.
In questa direzione la Direttiva 2018/410/UE, entrata in vigore l’8 aprile 2018, si propone di regolare il funzionamento del meccanismo nel periodo 2021-2030 recando una serie di modifiche alla precedente Direttiva 2003/87/CE per gli impianti industriali e il settore della produzione di energia elettrica e termica.
Le novità più rilevanti, rispetto alla normativa precedente, saranno:
– l’innalzamento del cd. “fattore di riduzione lineare”, al fine di determinare una riduzione annuale del volume totale di emissioni del 2,2%;
– la riscrittura delle modalità di assegnazione gratuita delle quote e il raddoppio temporaneo (fino al 2023) del numero di quote da immettere nella riserva stabilizzatrice del mercato;
– la modifica delle regole per gli impianti “nuovi entranti” e per la concessione di finanziamenti da parte dell’UE.
Il Legislatore nazionale, considerando le profonde modifiche apportate dalle nuove disposizioni europee, in attuazione della Direttiva UE, ha ritenuto necessario, con il Decreto legislativo n. 47 del 9 Giugno 2020, riscrivere completamente l’attuale disciplina dello scambio di quote di emissione, prevedendo importanti novità e nuovi obblighi per consumatori, produttori, ESCo e gestori degli impianti.
In considerazione di queste importanti novità, Tera, Energy Service Company (ESCo) indipendente e consulente esperto ETS dal 2005, supporta consumatori, produttori, ESCo e gestori degli impianti per:

  • valutazione strategica sulla gestione delle quote di emissione;
  • possibilità di beneficiare dell’assegnazione di “quote gratuite”;
  • predisposizione o aggiornamento dell’autorizzazione dell’impianto;
  • attivazione del conto sul Registro ETS;
  • supporto alla compilazione della documentazione;
  • predisposizione o aggiornamento del Piano di Monitoraggio e delle relative procedure;
  • monitoraggio e predisposizione della comunicazione annuale sulle emissioni di CO2;
  • supporto in fase di verifica da parte dell’Organismo terzo accreditato;
  • garantire la necessaria comunicazione con i soggetti istituzionali;
  • SWOT Analysis;
  • Strategic Energy Action Plan (SEAP);
  • assicurare la verifica della compliance regolatoria;
  • fornire un costante aggiornamento normativo.

Per ulteriori informazioni chiama il numero 055 577 297 o scrivi a academy@teraenergy.com

Dove Siamo

Via Riguccio Galluzzi, 22 – 50134 Firenze

tera energy